800 66 15 66 (rete fissa) 075 78 24 157 (rete mobile)

Attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 09,00 alle ore 18,00, escluso le festività nazionali

Il 2017 è stato il secondo anno più caldo del pianeta

I primi dati definitivi dicono che il 2017 è stato il secondo anno più caldo di sempre, anche le nostre piccole azioni quotidiane possono contribuire ad arginare il problema.

Il Copernicus Climate Change Service europeo, tra le più importanti agenzie meteorologiche internazionali, ha diffuso le sue stime sulla temperatura globale nel 2017. Quello che è emerso è un quadro peggiore del previsto che fa dell’anno appena concluso il secondo più caldo del pianeta, appena dietro a un asfissiante 2016, sotto l’effetto del fenomeno climatico El Niño. La colonnina di mercurio ha raggiunto mediamente i 14.7 °C sulla superficie terrestre, segnando un preoccupante +1.2 °C rispetto al periodo precedente la rivoluzione industriale. A conferma di tale scenario, i primi nove mesi dell’anno – spiega Noaa, l’agenzia americana National Oceanic and Atmospheric Administration – si sono piazzati ciascuno tra i primi quattro mesi più caldi mai registrati in 138 anni.

L’aumento delle temperature planetarie evidenzia sempre di più l’incombente cambiamento climatico che causa incendi, fusione dei ghiacciai, e anche eventi catastrofici come uragani, siccità o inondazioni. Le anomalie – sottolinea la Coldiretti – sono evidenti anche in Italia. L’emergenza smog è sempre più frequente e nel mese di ottobre è scattato l’allarme siccità nelle campagne, a causa del caldo record e del 79% in meno di pioggia, con una punta del -92% al nord.

In definitiva, le ricerche nazionali e internazionali, evidenziano dati tutt’altro che confortanti per il nostro Pianeta. Che fare allora per arginare e arrestare questi fenomeni? Ognuno di noi potrebbe iniziare con piccole azioni sostenibili volte alla costruzione di uno stile di vita migliore. E possiamo iniziare proprio dalla nostra quotidianità, per esempio, possiamo evitare di surriscaldare le nostre case in inverno e di usare troppo il condizionamento in estate; possiamo iniziare a scegliere prodotti biodegradabili o recuperabili; consumare cibi di stagione, che fa bene alla salute e anche all’ambiente o quando laviamo i denti ricordarci di non lasciare scorrere inutilmente l’acqua. Piccoli passi verso un grande traguardo, perché il futuro, quanto il presente, è nelle nostre mani!

2018-02-01T13:36:36+00:00febbraio 13th, 2018|News|